LavandAvogadro

Il .

lavandavogadro
 
Il progetto, rivolto a tutti gli alunni del Liceo delle Scienze Umane, è stato la prosecuzione di un’attività progettuale denominata “Progetto Orto” conclusasi con successo alla fine dell’anno scolastico 2016/2017.
Grazie a quest’ultima attività didattica, è stato realizzato un orto officinale con piante di Lavanda, Basilico, Menta e Timo. Si tratta, come ben si può capire, di un’opera che necessita di cure e manutenzione costanti e per questi motivi si è reso necessario organizzare una nuova attività progettuale per assicurare la conservazione e la crescita delle essenze sinora coltivate.
Quest’anno il progetto ha portato con sé l’ambizione di più complessi obiettivi, ispirati alla l. 13 luglio 2015, n.107. Questo recente atto normativo, al comma 35, ha introdotto per la prima volta nella scuola italiana la modalità “impresa formativa simulata”, una sorta di azienda virtuale animata dagli studenti che si avvale di metodologie come il problem solving ed il cooperative learning per l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. Traendo spunto da questa complessa ed articolata modalità formativa, regolata da direttive ministeriali pubblicate di recente, è stata pianificata, per il presente progetto, una vera e propria filiera produttiva nella quale gli alunni hanno raccolto le essenze profumate che essi stessi hanno piantato nell’orto officinale, trasformandole, attraverso l’essiccazione, in una miscela odorosa. In pratica, tutte le piante dell’orto officinale sono state essiccate e triturate dai ragazzi che hanno poi distribuito il composto odoroso in sacchetti di stoffa. Questi sacchetti sono stati poi venduti ad una cifra simbolica che servirà a finanziare le numerose attività promosse dal Dipartimento di Sostegno.